Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra (ANFCDG)

Pubblicato in Chi siamo

L'Associazione Nazionale tra le famiglie dei Caduti in Guerra (A.N.F.C.D.G.) è l'Ente che in Italia - a seguito di specifiche disposizioni di legge - svolge compiti di rappresentanza, protezione e tutela nei riguardi dei congiunti (genitori, vedove, orfani, collaterali) dei militari, partigiani, militarizzati Caduti e Dispersi in guerra e per causa di guerra nonché dei militari invalidi e mutilati di guerra qualunque sia la causa del loro decesso e di coloro che in servizio nelle Forze Armate hanno perduto la vita nel compimento del dovere (servizio di leva, lotta ad ogni forma di eversione e terrorismo, nell'espletamento di missioni in nome e per conto delle Organizzazioni internazionali alle quali l'Italia aderisce).
Costituita nel 1917 venne eretta in ente morale nel 1924 e successivamente compresa ufficialmente tra gli enti pubblici di notevole rilievo nazionale per essere poi trasformata in ente morale di diritto privato nel 1979.
L'Associazione persegue - senza fini di lucro - finalità istituzionali indicate nello statuto sociale (il testo vigente è stato approvato con Decreto del Ministro della Difesa del 25/3/1992) - come da Elenco Servizi.
L'A.N.F.C.D.G. svolge la propria attività anche in campo internazionale partecipando alle iniziative della F.M.A.C. (Federazione Mondiale ex Combattenti e Vittime di guerra) alla quale aderisce fin dal 1955 e nel cui ambito rappresenta i congiunti dei Caduti italiani e mantiene rapporti di fraterna collaborazione con le analoghe Associazioni di vittime di guerra dei Paesi europei e di diversi altri Stati.

L'impegno dell'Associazione per la pace e la fraternità dei popoli si concretizza anche nello svolgimento dell' annuale celebrazione della 'Giornata Nazionale del Ricordo dei Caduti e Dispersi in Guerra' e nella organizzazione di pellegrinaggi e di solenni cerimonie che si svolgono, con l'intervento di Delegazioni straniere, presso il Monumento eretto sul Colle di Medea (Gorizia) denominato 'Ara Pacis Mundi' e nei più importanti Sacrari militari (Redipuglia, Bari, Monte Grappa ecc)

Art. 1 - dello Statuto Sociale vigente

L’Associazione Nazionale tra le Famiglie dei Caduti e dei Dispersi in guerra, per la causa della libertà, nell’adempimento del dovere e per la difesa delle istituzioni democratiche e della pace, è Ente Morale di distretto privato senza fini di lucro ed ha sede in Roma.
Nel nome dei predetti Caduti, del cui sacrificio, patrimonio ideale tramandato ai propri eredi naturali, assume simbolicamente la più significativa espressione, l’Associazione accoglie ed unisce tutti gli aventi causa componenti di ciascun nucleo famigliare dei soggetti specificati al successivo art. 2, ed ha la rappresentanza esclusiva dei loro interessi morali e materiali.

Art. 2 - dello Statuto Sociale vigente

Sono considerati:

Caduti in guerra, i militari i partigiani e i militarizzati che sono morti in azioni di guerra o in seguito a ferite, lesioni od infermità riportate od aggravate per cause di servizio di guerra;
Dispersi in guerra, i militari, i partigiani ed i militarizzati dichiarati irreperibili;
Deceduti nell’adempimento del dovere, i militari chiamati ad assolvere l’impegno di servizio in conformità al dettato di cui all’ art. 52 della Costituzione;
Caduti in difesa delle istituzioni democratiche o per la causa della pace, i militari ed i militarizzati deceduti nello svolgimento delle loro funzioni, in opposizione ad ogni forma di eversione e terrorismo, ovvero nell’espletamento di missioni in nome e per conto delle organizzazioni internazionali alle quali l’Italia aderisce.

Il Sodalizio è oggi costituito da: 
Numero 20 Comitati Regionali, a 80 Comitati Provinciali e 2.550 tra Sezioni e Fiduciariati comunali, dislocati su tutto il territorio nazionale (vedi elenco Comitati Provinciali).

Sede Centrale e Presidenza Nazionale:
Lungotevere Castello, 2 - 00193 ROMA - ITALIA
TEL. 06.6833723 - 6875866
FAX. 06.6869484 (attivo h24)
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Altro in questa categoria: Scopi dell'A.N.F.C.D.G. »